Brunod plays Brunod Osteria Enoteca Rabezzana

5 giugno 2019 20:00 - 24:00
Osteria Enoteca Rabezzana Via San Francesco d’Assisi, 23
BENEFIT
Menu Degustazione e Concerto
Prezzo a persona € 35
DESCRIZIONE

Jazz per Torino arriva all'Osteria Rabezzana: Giulia Damico feat. Fabio Giachino

All’Osteria Rabezzana continuano gli eventi che legano FOOD & MUSIC. Per la data di Mercoledì 5 giugno:

“Brunod plays Brunod” è il progetto speciale del chitarrista Maurizio Brunod che, per festeggiare i suoi 50 anni, reinterpreta per la prima volta alcune delle sue composizioni, dagli esordi ad oggi. Con una carriera segnata dal sodalizio con star del jazz internazionale, come E. Rava, M. Vitous, J. Girotto, J. Surman, A.Balanescu, T.Berne, per il suo nuovo progetto sceglie come organico stabile due giovani talenti del jazz piemontese: il pianista Emanuele Sartoris e il contrabbassista Marco Bellafiore. Il lavoro è volto alla ricerca di un suono e di un’identità quasi cameristica per dare un’estetica

La formula è sempre la stessa: CENA + CONCERTO. 

Menù degustazione:

Strudel di verdure con salsa allo zafferano
Roast-beef all’inglese con patate al forno
Bavarese ai frutti di bosco
Cena con concerto: 35 euro
  
Dopo le 21.30 si potrà partecipare al concerto con una degustazione al prezzo di 15 euro (un calice di vino accompagnato da stuzzichini o dolce) fino ad esaurimento dei posti a sedere nella sala del concerto.
 
Giulia Damico si è formata nell’ambiente musicale milanese sotto la guida di Tiziana Ghiglioni, ha successivamente conseguito la laurea in Jazz al Conservatorio di Milano studiando con Zanchi, Zambrini, Satragno. Si è inoltre specializzata seguendo workshop con Diana Torto, Aldo Zunino, Andy Sheppard, Furio Di Castri, Andrea Pozza. Fabio Giachino, giovane talento del jazz italiano acclamato dalla critica, si è aggiudicato numerosi riconoscimenti e collaborazioni a livello nazionale e internazionale (Liebman, Brecker, Bosso, Boltro, Giuliani, ecc…).               
Osteria Enoteca Rabezzana http://www.osteriarabezzana.it/

L’Enoteca e Osteria Rabezzana

Lunga è la tradizione che accompagna il presente: fu il bisnonno di Franco Rabezzana, attuale proprietario dell’Enoteca e Osteria Rabezzana, ad aprire la prima osteria in via San Massimo; il nonno proseguì la tradizione con la piola in Piazza Carignano, l’attuale sede venne invece scelta da papà Renato che vi trasferì l’enoteca nel 1961. La passione per il vino viene ad oggi conservata: l’enoteca propone le migliori bottiglie nazionali e non, per un totale di 900 referenze, compresi il barbera e il grignolino prodotti nella cascina di proprietà del Monferrato e altri vini Piemontesi a marchio Rabezzana oggi esportati in tutto mondo.
La vera novità – oltre all’apertura del wine bar nel cuore di Londra, nel 2014, denominato Enoteca Rabezzana ER – è stata però nel novembre del 2016 l’inaugurazione dell’’Osteria’, nel piano interrato.
 
MAURIZIO BRUNOD
Chitarrista e compositore tra i più noti in Italia, musicista “trasversale” ed eclettico, collabora con molti ensemble e solisti di diversa estrazione passando dalla musica latina al jazz, dalla musica elettronica a quella d’avanguardia, con una marcata predisposizione al guitar solo, progetto che lo contraddistingue da anni. Le sue influenze spaziano dalla musica classica, a quella jazz, dalla etnica al rock
progressive. La sua discografia conta ormai 36 titoli, 6 dei quali per sole chitarre.
Da anni figura sempre tra i migliori chitarristi  nei vari referendum come il “Top Jazz” di Musica Jazz e il “Jazz It Awards” di JazzIt, vanta numerose collaborazioni illustri con musicisti jazz e del mondo latino come: Enrico Rava, Miroslav Vitous, Ralph Towner, Javier Girotto, Septeto Nacional Ignazio Pinero, Orchestra Elio Revè, John Surman, Tim Berne, Alexander Balanescu, Roberto Gatto, Garrison
Fewell, Enten Eller, Calixto Oviedo, Danilo Gallo, Giovanni Palombo, Paolo Vinaccia, Claudio Lodati, Achille Succi, Giancarlo Schiaffini, Zlatcko Kaucic, U.T. Ghandi, Emanuele Parrini, Aldo Mella, Daniele Di Bonaventura, Antonello Salis, Giorgio Li Calzi, Boris Savoldelli e altri. È cofondatore, assieme a Massimo Barbiero, dello storico ensemble Enten Eller (Brunod-Mandarini-Maier-Barbiero) formazione tra le più longeve del panorama jazzistico europeo. Moltissime le sue partecipazioni a importanti festival in Italia, Europa, Russia, Africa, USA. Ha pubblicato il metodo “Manuale di sopravvivenza del chitarrista curioso” per Curci.
  
EMANUELE SARTORIS
Avviato allo studio dello strumento dall’età di 10 anni, rapidamente inizia ad interessarsi al blues e a tutta la musica nera e successivamente alla tradizione classica e alla musica moderna. Approda alla musica jazz frequentando seminari di improvvisazione e orchestrazione, fino al diploma sotto la guida di Dado Moroni al Conservatorio di Torino dove consegue anche la Laurea in Composizione ed
Orchestrazione Jazz, con il massimo dei voti, sotto la guida di Furio Di Castri e Giampaolo Casati. Suona in numerosi festivals tra cui Torino Jazz Festival, Open Papyrus Jazz Festival, Novara Jazz   Festival, Moncalieri Jazz Festival, Narrazioni Jazz 2017, Joroinen Music Festival in Finlandia. Unisce un’intensa attività concertistica a quella didattica, da seminari come “Piano Experience” presso la
Fiera Internazionale del pianoforte di Cremona insieme al Maestro Massimiliano Genot fino all’insegnamento presso lo stesso Conservatorio di Torino. Ospite musicale nella trasmissione “Nessun Dorma” su Rai 5, condotta da Massimo Bernardini, ha modo di collaborare, tra i tanti, con Eugenio Allegri, Enrico Rava, Eugenio Finardi.
 
MARCO BELLAFIORE
Inizia a suonare il basso elettrico con Giorgio Fiorini e si avvicina al jazz, maturando un’intensa attività concertistica e in studio di registrazione. Cofondatore del gruppo Satoyama, si avvia allo studio del contrabbasso al Conservatorio di Torino con Furio Di Castri. Con i Satoyama pubblica il primo album di inediti nel 2015, e suona in diversi festival e rassegne: Euro Open Jazz Festival, Open World
Jazz Festival di Ivrea, Pianfiorito in Jazz in apertura ad Enrico Rava, Barolo Jazz (vincendo il contest nel 2014), Novara Jazz (Vincitori del concorso “Taste Of Jazz” 2016), Torino Jazz Festival (ospiti del Sonic Genome di Anthony Braxton al Museo Egizio), JazzIt Fest, Narrazioni Jazz e altri. Suonano in Svezia e Danimarca e collaborano con il sassofonista Jonny Wartel con il quale pubblicano l’album “In
Sweden”. Nel 2017 collabora stabilmente con il pianista Emanuele Sartoris e ha l’opportunità di suonare in due puntate della trasmissione “Nessun Dorma” su Rai 5.

 

Osteria Enoteca Rabezzana
Via San Francesco d’Assisi, 23